Flipped Classroom #2

 Ecco la traduzione delle slide della seconda lezione.

Si tratta di una mini guida per la progettazione degli obiettivi di apprendimento. Viene proposto un metodo “SMART” che è un acronimo le cui iniziali corrispondono ad altrettanti punti focali da tenere in considerazione durante la costruzione di una lezione secondo il metodo Flipping. Sono indicazioni utili, ma non credo siano esaustive. E’ un po’ semplificativo, ma tutto sommato, può essere utile per un richiamo rapido.

La parte che riguarda, invece, la produzione delle risorse da distribuire, mi ricorda le regole della costruzione dei learning object secondo il modello dell’e-learning che studiai anni fa e ormai non più in auge. Ritengo che questo, più analitico e tecnico,  possa essere un passaggio successivo, preceduto da un approccio globale (euristico) sull’argomento da proporre.

 

E tu, cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.