Innovazione didattica. Subito!

Innovazione didattica subito

In breve: un manuale per applicare innovazioni didattiche con l’utilizzo di Google Documenti.

Questo manuale si propone attivare una didattica innovativa usando principalmente lo strumento Google Documenti. La metodologia è rivolta soprattutto a quei docenti che approcciano alla didattica con le nuove tecnologie come principianti o neoassunti e che già conoscono un editor di testo. L’applicativo, abbastanza semplice, permette di porre attenzione all’innovazione metodologica, invece di concentrarsi troppo sulle procedure tecniche di strumenti più complessi.

E’ noto che l’uso degli strumenti del web, da soli, non rappresentano l’innovazione didattica. Quest’ultima è e sarà frutto di scelte che rompono con modalità superate, nel tentativo di fare proposte che coinvolgano e che motivino attraverso il piacere dell’apprendimento in forma attiva. Il breve lavoro editoriale si pone di dare una delle soluzioni possibili per perseguire un obiettivo concreto.

La proposta didattica è completa, ma si può assorbire gradualmente, in quanto propone attività che coinvolgono la collaborazione, il costruttivismo e il connettivismo, così come suggeriscono le teorie che vogliono un apprendimento più partecipativo ed efficace.

Trovi l’ebook in tutti gli store.

La strega: tra realtà e leggenda – ebook

Un altro ebook prodotto dagli studenti e studentesse della 1° e 2° B del Liceo Linguistico “Giovanni Pico” Mirandola. A.S. 2015-16.

A cura delle Prof.sse Marina Marchi, Emanuela Zibordi e la partecipazione della scrittrice Barbara Baraldi.

La strega tra realtà e leggenda

La strega: tra realtà e leggenda (.epub)

La strega: tra realtà e leggenda (.mobi)

Erasmus+ Corso GAfE Valencia #6

sabato

art science

L’ultima giornata si è svolta nella parte moderna della città, anche con momenti di convivialità, per fare il punto su quanto appreso e condiviso nella settimana trascorsa. Si è parlato, facendo emergere dubbi, problematiche e proposte operative in una condizione informale e rilassata.

Il nostro augurio è stato quello di mantenerci in contatto ed eventualmente organizzare altri incontri, per estendere queste proposte ai colleghi della nostra ed altre scuole in Italia. Entrambi i colleghi hanno dichiarato la propria disponibilità a questo genere di incontri.

Per quanto ci riguarda usciamo estremamente soddisfatte da questa esperienza che ha rinforzato la nostra intenzione di collaborare  per favorire nel nostro contesto la costruzione di un processo pedagogico che riconosca l’importanza fondamentale delle tecnologie come strumenti adeguati al conseguimento da parte dei nostri alunni delle competenze indispensabili previste per i cittadini del XXI secolo.

Erasmus+ Corso GAfE Valencia #5

venerdì

Il programma del venerdì è stato molto corposo, ancora per l’analisi di alcuni applicativi ed estensioni per la valutazione delle competenze, tra cui Doctopus, Rubistar ed altri che permettono di ottenere schede valutative dettagliate in forma automatica, applicabili sia in Classroom con dominio della scuola, sia sulle semplici apps.

venerdì

Successivamente i docenti ci hanno prospettato la certificazione Google for Education, Nel Google Training Center, dando indicazioni dove e come studiare e la struttura degli esami.

Erasmus+ Corso GAfE Valencia #4

 

03_mercoledì

giovedì

Al mattino l’attenzione si è focalizzata su alcuni applicativi ed estensioni di Chrome da integrare per le due modalità didattiche prese in considerazione:

  • Problem Based Learning
  • Flipped Classroom

oltre a Classroom per le sue peculiarità di piattaforma per la distribuzione di risorse, compiti e valutazioni.

05_venerdì

Il pomeriggio è stato dedicato alla conferenza che si svolgeva in un Istituto altrettanto innovativo, in cui si sono succeduti relatori che hanno dato informazioni ad una platea valenciana composta prevalentemente da dirigenti scolastici, insegnanti e tecnici. Gli interventi sono stati di carattere didattico, tecnico e promozionale sugli applicativi e dispositivi Google.

Erasmus+ Corso GAfE Valencia #3

mercoledì

Sempre con lo strumento realtimeboard, Miguel ci ha proposto una riflessione sull’analisi della nostra scuola per una possibile innovazione didattica e organizzativa. Questa volta lo schema comprendeva quattro settori di cui due verticali, riferiti alle percezioni interne (think, feel – say, do) e due orizzontali a quelle esterne (hear – see). Questo esercizio, simile ad un brainstorming, ha fatto emergere punti di forza e di debolezza nel processo educativo dai quali partire, per impostare un percorso più consono alla didattica moderna nel nostro contesto.

schema croce

La seconda parte della mattinata è proseguita con la visita alla scuola che ha ospitato questo corso, composta da classi di primaria, comprese scuola d’infanzia, e secondaria in cui, alcune classi dell’uno e dell’altro ordine hanno da tempo adottato metodi di lavoro integrati con le ICT.

E’ stato molto emozionante vedere come i più piccoli lavorano con certi strumenti, i più grandi con altri più sofisticati; tutti gestiti dai tecnici e insegnanti nel centro di controllo caratterizzato da una semplicità sorprendente.

allievo

Di fatto i contenuti del programma giornaliero iniziale sono stati affrontati anche il giorno successivo.

Erasmus+ Corso GAfE Valencia #2

colegio

In questa giornata si è proseguito sullo schema fatto con realtimeboard e prendendo in considerazione quali siano i passi successivi, secondo le buone pratiche, affinché la scuola possa progressivamente estendere i processi di innovazione. La discussione è stata molto proficua anche per gli esempi dei docenti su esperienze già consolidate in Spagna.

martedì

La seconda parte della lezione è stata più tecnica e riguardava il cablaggio della scuola e delle sue infrastrutture informatiche: hw, sw, punti di accesso, sicurezza.

Sono state date motivazioni alla scelta degli applicativi Google per economicità, efficienza, accessibilità e opportunità di condivisione degli strumenti di lavoro.

Per dare una visione delle potenzialità degli applicativi abbiamo preso come esempio docs, sheets, slides e provato ad editare dentro ad un documento condiviso, analizzando tutte le possibilità di interazione che normalmente non sono così conosciute, con relativi applicativi ed estensioni connessi a questi strumenti. Molto interessante l’utilizzo di Screencastify per la produzione di video per la flipped classroom.