Foglio di calcolo punteggi Esame di Stato 2016

esami 2016

In breve: foglio di calcolo per presidenti di commissione e commissari all’Esame di Stato 2016, secondo ciclo. 

Anche quest’anno ho aggiornato la griglia per controllare la progressione degli esiti dell’ Esame di Stato conclusivi della secondaria di II grado.

Questo il link al foglio di calcolo nel formato .ods (open office):

maturità 2016 

Se lo vuoi utilizzare sul tuo Google Drive, lo importi e lo apri come “foglio di calcolo”.

Il documento comprende le seguenti schede:

Maturità 2016

La griglia è composta da due classi di 20 studenti, ma può essere adattata alle diverse esigenze aggiungendo nuove righe per classi più numerose. (NB: inserisci le righe nella posizione centrale, non in fondo, così le formule si autoaggiornano).
In questa griglia si inseriscono i dati numerici relativi alle medie, crediti, esiti delle prove, con un riscontro visuale su opzioni bonus e lode.

Tutte le celle sono libere, non bloccate. In testa alle colonne, nelle celle “nota“, trovi un’ulteriore spiegazione dei dati da inserire e dei conteggi progressivi.

Elenco studenti

Griglie che si compilano automaticamente dal foglio precedente che possono servire per svariate funzioni durante lo svolgimento degli esami.

Tesina

Per la raccolta dei titoli dell’argomento a scelta del candidato. Anche qui la compilazione è automatica.

Calcolo colloquio

Questa scheda serve per il calcolo automatico del voto del colloquio se si adotta la suddivisione in:

  • 9  punti: argomento del candidato
  • 18 punti: colloquio multidisciplinare
  • 3  punti: discussione elaborati

ma può essere adattato alle proprie esigenze.

Nel foglio  che utilizzo ci sono anche la scheda commissione, il calendario delle operazioni, i turni di sorveglianza che sono, però, differenti da commissione a commissione e difficilmente riutilizzabili.

Buon esame a tutti/e.

Ebook – Dimensione immagini con Disegno di Open Office

Open Office logo

In breve: come dimensionare le immagini da inserire in un ebook

Come saprai, se hai letto il mio ebook, io utilizzo per costruire i libri digitali con gli studenti l’applicativo Documenti di Open Office. In questa fase della costruzione, dopo che ho scaricato il libro in .odt da Google Documenti, usato per la scrittura collaborativa, inserisco le immagini che hanno prodotto gli allievi.

Normalmente me le presentano con formati ed estensioni diverse, mentre, è opportuno omogeneizzare questi attributi e far sì che nell’ebook abbiano dimensioni simili e la stessa estensione.
Succede infatti che nella trasformazione in .epub, se le immagini non sono ben dimensionate possono, sui vari dispositivi, risultare diverse da quello che ci si aspetta. Si sa inoltre che tanti applicativi di lettura permettono l’ingrandimento per poterle visualizzare meglio, come quelli in uso su smartphone, tablet e ereader.
Le immagini non ben formate e dimensionate possono appesantire molto il file dell’ebook, mentre è buona cosa, costruire ebook leggeri.

Trascuro al momento altre azioni come il ritaglio e il miglioramento della qualità dell’immagine, mi concentro solo sulla dimensione e il formato. Di seguito la procedura che utilizzo:

1.  Apro l’applicativo Disegno di Open Office, quindi Menu, Inserisci —> Immagine —> Da file

madri

Quella che vedi è l’immagine che occupa tutta la larghezza della pagina. Mantieni l’immagine in selezione, con i quadretti verdi.

2.  Sempre dal menu scelgo Formato —> Posizione e dimensioni, compare una finestra, questa:

dimensione immagine

Non interessa la posizione, bensì la dimensione. Sostituisco le dimensioni originali con le mie facendo attenzione che sia spuntata la casella Mantieni rapporto. Normalmente do all’immagine in orizzontale una dimensione massima di 10 -12 cm in larghezza. Stessa cosa per l’altezza se l’immagine si sviluppa in verticale. Guarda la trasformazione:

disegno_3

Il risultato è questa immagine ridimensionata:

madrid_p

3.  Passo ora al salvataggio dell’immagine nel formato che desidero, cioè .jpeg :

Sempre con l’immagine selezionata vado in menu e scelgo File —> Esporta

Si apre una finestra in cui nomino l’immagine e scelgo il percorso di salvataggio e, nella parte inferiore, metto le opzioni come da disegno:

salvare immagine

Adesso l’immagine è pronta per essere inserita nel documento di Open Office prima della trasformazione con Writer2ePub.